Poliana – Applicazione Web che semplifica il sistema legislativo

Poliana – Applicazione Web che semplifica il sistema legislativo

Poliana

Applicazione Web che semplifica il sistema legislativo

Informazione generale
Categoria
analitica
Nazione
stati Uniti
Iniziato
Nel 2013
Fallimento aziendale
Risultato aziendale
spegnimento
Chiuso
Entro il 2015
Causa del fallimento
Cattivo modello aziendale
Fondatori e impiegati
Numero di fondatori
quattro
Nome dei fondatori
Grayson Carroll, Patrick Cason, Seth Whiting, Shawn Whiting
numero di dipendenti
Tra 1 e 10
finanziamento
Numero di round di finanziamento
1
Importo di finanziamento totale
$ 15K
Numero di investitori
2
Descrizione

Poliana ha stabilito con l’obiettivo di portare ordine nel caos nel sistema politico degli Stati Uniti d’America. Inizialmente ha cercato di farlo fornendo una via d’accesso alla comunicazione tra politici e cittadini. Dopo il pivot, hanno iniziato a creare e progettare lo strumento di visualizzazione dei dati utilizzando i loro set di dati per istituzioni come le scuole. Inoltre, hanno creato un terminale di accesso a pagamento che ha aiutato le persone a creare la propria visualizzazione dei dati. Poliana ha anche provato a vendere informazioni e visualizzazione dei dati a gruppi di media su piccola e larga scala a seconda del loro pubblico. In particolare, hanno raccolto dati su chi ha finanziato esattamente i politici in modo da creare trasparenza e una migliore comprensione dell’agenda che un particolare politico stava tentando di implementare poiché c’era un’alta correlazione tra la fonte dei politici di finanziamento ricevuti e le bollette che avrebbero approvato (o impedire di passare).

Causa del fallimento

Poliana aveva una bassa domanda di mercato e finiva le finanze anche se cercavano di implementare tre diversi modelli di business con scuole, agenzie di stampa e pubblico in generale.

L’idea di creare uno strumento di visualizzazione dei dati per studenti scolastici e universitari non ha funzionato. Per penetrare nelle scuole era necessaria una forte connessione con gli amministratori della scuola, che la compagnia non aveva. È stato difficile fare soldi con progetti che dovevano essere gratuiti per il pubblico. Non c’era richiesta di visualizzare grafici che il pubblico doveva pagare per primi. Poliana ha permesso al pubblico di vedere i grafici, ma per fare i propri dati dovevano pagare tramite il modello SaaS, incorrendo così in costose accuse. Poliana ha anche tentato con i mezzi di informazione locali, non avendo avuto alcun interesse per ciò che l’azienda offriva mentre i mezzi di informazione di medio livello erano interessati, ma mancava il budget per la tecnologia dei dati di visualizzazione. I media internazionali e nazionali disponevano di un proprio insieme di esperti e di dati, quindi le informazioni offerte dalla società erano irrilevanti.

C’era un quarto modello di profitto suggerito da molti utenti ma che Poliana decise di non perseguire. Il modello prevedeva la vendita di dati e informazioni sulla visualizzazione ai politici. Il team Poliana ha sostenuto che il modello potrebbe compromettere la loro etica e andare contro i loro stessi principi quando hanno avviato il progetto, quindi si sono astenuti dal crearlo. Poliana ha deciso di condividere il proprio codice e aprirlo interamente e sospendere le proprie operazioni nel 2015.

Continua a leggere

37Coins – Avvio che ha sviluppato tecnologie Bitcoin

37Coins – Avvio che ha sviluppato tecnologie Bitcoin

37Coins

Avvio che ha sviluppato tecnologie Bitcoin

Informazione generale
Categoria
finanza
Nazione
stati Uniti
Iniziato
Nel 2014
Fallimento aziendale
Risultato aziendale
spegnimento
Chiuso
Entro il 2015
Causa del fallimento
Mancanza di fondi
Fondatori e impiegati
Numero di fondatori
Tre
Nome dei fondatori
Johann Barbie, Jonathan Zobro, Songyi Lee
numero di dipendenti
Tra 1 e 10
finanziamento
Numero di round di finanziamento
2
Importo di finanziamento totale
$ 525k
Numero di investitori
4
Descrizione

37Coins ha sviluppato nuove tecnologie Bitcoin per i nuovi mercati più caldi per Bitcoin come le Filippine e Singapore. La società è un fornitore di portafoglio Bitcoin con sede in California. 37Coins ha creato diversi sistemi gateway SMS (SMSGateways). Questi server consentivano agli utenti di una determinata regione di ricevere e inviare Bitcoin utilizzando i cosiddetti SMSWallet. The Gateway è un’applicazione Android che opera collegando il provider di servizi di rete dell’utente a Internet.

Causa del fallimento

Nel 2014, 37Coins ha annunciato che non avrebbero più supportato tali transazioni. Lo sforzo dell’azienda di fornire tecnologie di trasferimento Bitcoin in diverse regioni si è rivelato quasi impossibile per l’azienda. Queste sono le due ragioni principali per l’arresto dell’azienda:

37Coins ha dichiarato che erogare fondi monetari attraverso diversi vettori al di fuori degli Stati Uniti era “Inaffidabile”.

Inoltre, 37Coins ha affermato che il loro “obiettivo iniziale non era possibile raggiungere con l’ammontare di capitale raccolto”. La startup ha interrotto le sue attività principalmente a causa della mancanza di fondi sufficienti. Il semplice mantenimento dei server che avevano sviluppato richiedeva un grosso investimento di capitale, senza contare che la società aveva molti di questi server in tutto il mondo.

Continua a leggere

Totsy – E-commerce che vende prodotti per la cura prenatale

Totsy – E-commerce che vende prodotti per la cura prenatale

Totsy

E-commerce che vende prodotti per la cura prenatale

Informazione generale
Categoria
e-Commerce
Nazione
stati Uniti
Iniziato
Nel 2009
Fallimento aziendale
Risultato aziendale
spegnimento
Chiuso
Entro il 2013
Causa del fallimento
Prodotto scadente
Fondatori e impiegati
Numero di fondatori
Due
Nome dei fondatori
Christophe Garnier, Guillaume Gauthereau
numero di dipendenti
Tra 51 e 100
finanziamento
Numero di round di finanziamento
4
Importo di finanziamento totale
$ 29,5 milioni
Numero di investitori
4
Descrizione

Totsy, come altre piattaforme di shopping online, è diventato ampiamente conosciuto e utilizzato da milioni di utenti durante l’era della recessione economica che ha causato un improvviso, grave e prolungato calo del prezzo, del valore e della quantità di beni. Le politiche di questa azienda di vendita flash erano estremamente popolari tra i clienti in quel momento, perché offrivano marchi di moda di fascia alta online a un prezzo basso. Conservarono e vendettero gli stessi accessori di moda e abbigliamento che i negozi ufficiali non erano in grado di vendere per il prezzo normale.

Causa del fallimento

Le circostanze in continua evoluzione sono state coinvolte per la maggior parte nel crollo di questo rivenditore online di abbigliamento di alta qualità e di marca che ha avuto un momento luminoso in tempi finanziari instabili.

Per far fronte alla recessione e mantenere la loro posizione al di sopra del margine, i produttori hanno iniziato a vendere i loro prodotti archiviati a prezzi fortemente scontati, questo ha fornito alle aziende di vendita flash online il momento ideale per crescere e prosperare. Quando l’economia ha iniziato a migliorare, e i clienti hanno riacquistato il loro potere d’acquisto, i mercati di vendita flash hanno iniziato a registrare un calo costante delle vendite. Allo stesso tempo, i marchi del lusso si sono rapidamente ripresi dalla precedente crisi economica e hanno continuato a produrre nuovamente il loro prodotto di fascia alta. I produttori hanno deciso di non vendere più i loro marchi di fascia alta a prezzi stracciati e hanno abbandonato l’idea di partecipare a vendite flash al fine di mantenere la propria reputazione e un reddito stabile. Ciò significa che le vendite flash hanno perso la loro attrattiva principale e sono diventate generalmente obsolete. Lo slancio si è concluso e così anche il futuro dell’azienda.

Continua a leggere

Fab – Mercato del design online

Fab – Mercato del design online

Fab

Mercato del design online

Informazione generale
Categoria
e-Commerce
Nazione
stati Uniti
Iniziato
Nel 2009
Fallimento aziendale
Risultato aziendale
Acquisita
Chiuso
Entro il 2013
Causa del fallimento
Motivi multipli
Fondatori e impiegati
Numero di fondatori
Cinque
Nome dei fondatori
Bradford Shane Shellhammer, Deepa Shah, Jason Goldberg, Nishith Shah, Sunil Khedar
numero di dipendenti
Tra il 501 e il 1000
finanziamento
Numero di round di finanziamento
11
Importo di finanziamento totale
$ 336.3M
Numero di investitori
34
Descrizione

Fab è una ex società di e-commerce che ha iniziato come sito di incontri. Il 9 giugno 2011, i proprietari del sito hanno deciso di concentrarsi interamente sulle vendite e sull’ispirazione quotidiana del design. L’azienda è cresciuta così rapidamente da superare persino il record di Facebook quando è stata in grado di raggiungere il traguardo dei 1 milione di abbonati entro sei mesi. L’azienda ha aumentato le vendite e l’esposizione, ancor più quando ha introdotto un concetto sociale simile a Facebook che ha consentito agli utenti di condividere gli acquisti effettuati su Fab.com su un’interfaccia chiamata “Inspiration wall”. All’inizio del 2012, la società era già stata considerata così ben consolidata che i suoi dipendenti descrivevano addirittura l’ambiente di lavoro in modo abbastanza simile a quello delle persone che lavorano per Google, la più grande compagnia di navigazione Web del mondo.

Causa del fallimento

Il successo di Fab echeggiò in tutto il mondo, portando le aziende a lanciare le stesse repliche della piattaforma di Fab, compresi i fratelli Samwer, noti per il lancio di repliche di fiorenti aziende americane all’estero come ebay, Amazon, ecc. Questa notizia turbò il CEO di Fab. Jason Goldberg. Per assicurarsi le vendite nella regione europea, il CEO di Fab ha insistito per acquisire tre nuove start-up nella regione. La decisione di espandersi prematuramente in Europa alla fine ha costato ai Fab oltre $ 60- $ 100 milioni di dollari in capitale.

Un ex dipendente di Fab ha detto che la decisione di spostarsi verso l’Europa sarebbe stata fantastica se fosse stata fatta in un periodo successivo, dopo che la società è diventata completamente consolidata negli Stati Uniti. L’espansione ha portato a gravi problemi di finanziamento all’interno del consiglio di amministrazione.

Inoltre, nel tentativo di risolvere il lento tasso di consegna ai propri clienti, Fab ha deciso di acquistare il proprio magazzino nel New Jersey. Inizialmente questa soluzione ha avuto esito positivo poiché i tempi di consegna sono passati da 16,5 giorni a soli 5,5 giorni. Questa è stata l’occasione perfetta per Fab per far crescere in modo esponenziale il proprio inventario di prodotti. Le vendite sono cresciute rapidamente, ma quello che la società non sembrava immediatamente realizzare è che aumentando il proprio inventario, avrebbero perso il loro vantaggio competitivo per il quale erano noti, “fornendo progetti personali e intimi”. L’azienda si è concentrata su molti fondi su diverse campagne di marketing iniziali che hanno portato le persone ad acquistare un prodotto iniziale, ma non hanno aiutato nello sviluppo di modelli di acquisto dei clienti su cui poter contare. Il piano sull’espansione dell’inventario dei prodotti si è ritorto contro quando i clienti si sono resi conto di poter trovare gli stessi prodotti a un prezzo inferiore e una consegna più rapida su Amazon. I clienti hanno lasciato Fab in cambio di un servizio migliore da Amazon.

A metà del 2014, il CEO Jason Goldberg ha concluso che era meglio vendere le parti rimanenti di Fab a una società potenziale. Alla fine, la società da $ 1 miliardo di dollari è stata venduta a PCH Innovations per soli $ 15 milioni di dollari.

Continua a leggere

Salto di salto – Fornitore di transito privato e offre servizi di autobus

Salto di salto – Fornitore di transito privato e offre servizi di autobus

Salto di salto

Fornitore di transito privato e offre servizi di autobus

Informazione generale
Categoria
Trasporti
Nazione
stati Uniti
Iniziato
Nel 2013
Fallimento aziendale
Risultato aziendale
spegnimento
Chiuso
Entro il 2015
Causa del fallimento
Sfide legali
Fondatori e impiegati
Numero di fondatori
Uno
Nome dei fondatori
Kyle Kirchhoff
numero di dipendenti
Tra 51 e 100
finanziamento
Numero di round di finanziamento
1
Importo di finanziamento totale
$ 2.5M
Numero di investitori
4
Descrizione

Il transito di salto era un servizio di trasporto privato con sede a San Francisco, che offriva servizi di autobus con interni accattivanti e confortevoli. Leap avrebbe dovuto colmare una lacuna nel sistema di trasporto servendo persone che non volevano pagare per un giro Uber ogni giorno e tuttavia preferivano un ambiente più tranquillo al trasporto pubblico offerto in città. Gli autobus avevano Wi-Fi, sedili in pelle, prese AC. Avevano anche un mini bar che offre snack e bevande.

Causa del fallimento

La ragione principale per l’uscita rapida di Leap dalla scena del trasporto privato è stata la mancata osservanza dei regolamenti di San Francisco. Oltre a non aver richiesto il permesso all’amministrazione comunale, hanno commesso una seconda infrazione quando hanno rimosso la rampa della porta principale che per legge dovrebbe essere presente nel bus in modo da rendere il veicolo accessibile alle persone con disabilità.

Inoltre, sebbene il loro servizio avrebbe potuto essere utile, è stato visto con un misto di antipatia e indignazione. L’abitante originario della città in generale sembrava non gradire i servizi di autobus che sembravano destinati alla nuova “popolazione tecnologica” che arrivava in città e si spingevano fino a protestare contro la loro stessa presenza. Un’altra lamentela era che anche gli autobus congestionavano le strade di San Francisco.

Leap non ha avuto abbastanza passeggeri per ottenere un profitto decente, anche se li hanno caricati $ 6 per giro. Quando la California Public Utilities Commission emise un avviso di cessazione e dimissione alla società, interruppero le loro operazioni.

Continua a leggere