Benvenuti nella nostra serie di lezioni del fondatore . Questa settimana abbiamo un’intervista esclusiva con Ian Kirk, fondatore e amministratore delegato di Opportunity Marketing, un’azienda di consulenza di marketing a Leeds, nel Regno Unito.

Ian rivela come ha iniziato la sua attività di consulenza di marketing e i segreti che hanno tenuto lui e il suo team in attività negli ultimi quindici anni. Condivide anche i loro fattori di successo e ciò di cui hai bisogno per avviare un’attività di successo.

Introduci Marketing Opportunity

Opportunity Marketing è una consulenza di marketing che offre un supporto strategico di marketing alle PMI di tutti i settori. Essendo stato istituito a Leeds nel 2008, ora copriamo l’intero Yorkshire insieme alle aree vicine e abbiamo piani di crescita che cercano di soddisfare le PMI del Regno Unito attraverso una rete di consulenti in franchising. Il nostro obiettivo è garantire alle PMI un ritorno sugli investimenti positivo dalle loro spese di marketing.

Perché e come hai iniziato Opportunity Marketing

All’interno dei miei ruoli di manager marketing nelle PMI, sono diventato sempre più frustrato dal fatto che avrei avuto un certo numero di le società di marketing mi si avvicinano e cercano di vendermi i loro servizi senza prendersi il tempo di scoprire se fosse nel migliore interesse dell’azienda.

Mi è anche venuto in mente che la maggior parte delle imprese delle PMI non ha il lusso di un responsabile marketing e quindi è il proprietario dell’attività che viene spesso contattato (che generalmente non ha conoscenze di marketing).

Ciò porta inevitabilmente a molte aziende che investono in attività di marketing che non sono tenute insieme da alcuna strategia di marketing globale e quindi potrebbero non essere nemmeno adatte a loro.

Inoltre, le società di marketing non si sono davvero preoccupate se ha generato un ritorno positivo per i suoi clienti e non lo hanno nemmeno seguito.

Il marketing delle opportunità è stato creato per colmare tale divario in modo che le PMI potessero capire quale fosse la strategia corretta per loro e in quali attività di marketing avevano bisogno per investire per ottenere i migliori rendimenti.

Quali sono stati i principali fattori di successo per la tua squadra?

Uno dei principali fattori di successo deve essere il mantenimento di aspirazioni realistiche alla crescita. Un problema comune con molte start-up è che vogliono correre prima di aver imparato a camminare, il che alla fine porta alla frustrazione quando l’attività non sta crescendo così velocemente come vorrebbe.

Ho accettato il fatto che la società avrebbe dovuto crescere gradualmente, e dopo 8 anni la crescita è continuata, ma era importante prima stabilirla. Inoltre, identificare quali lavori non avevo proprio bisogno di fare e esternalizzarli ha avuto un ruolo importante nell’aiutare l’azienda a crescere.

Mentre pensi di poter anticipare tutto il lavoro necessario per gestire la tua attività, tendi a scoprire che ci sono più attività di quanto inizialmente previsto. Una delle prime cose che ho esternalizzato è stata la tenuta dei miei libri, che mi ha aiutato a liberare più tempo da spendere in altre aree del business

Man mano che le cose sono progredite, ho scoperto che fare di tutto per aiutare le persone può tornare indietro per aiutare te e la tua azienda. Ho mantenuto questa mentalità da “guadagno” sin dalle prime fasi e per quanto gratificante sia per aiutare le altre persone, spesso scopri che sono più disponibili ad aiutarti in cambio, sia che si tratti di un rinvio o di un altro si intende.

Infine, e uno dei fattori di cui sono più grato, è avere una stretta rete di supporto che mi ha permesso di avviare l’attività. Ci sono stati alcuni incantesimi difficili che sono arrivati ​​a questo livello, ma avere familiari e amici su cui puoi fare affidamento quando il gioco si fa duro rende sicuramente più facile passare quel tempo.

Quali sono alcune delle maggiori sfide che hai dovuto affrontare per avviare e gestire l’azienda?

Come per molte altre startup, uno degli aspetti più difficili durante le prime fasi è stato il flusso di cassa. Con i soldi stretti, c’è una maggiore pressione per rendere il successo aziendale ancora più rapido. Per fortuna sono riuscito a rimanere calmo e ho guidato gli incantesimi difficili per portare Opportunity Marketing dove si trova oggi.

Un’altra sfida che ho dovuto affrontare è stata trovare il tempo per lavorare sull’azienda e in essa. Non avere alcun dipendente significava che stavo cercando di destreggiarmi nel processo di assistenza ai miei clienti mentre cercavo anche di promuovere il business per i potenziali clienti, considerando anche la strategia a lungo termine.

Un aspetto finale del lancio della tua compagnia che viene spesso trascurato è il compito di mantenere alto il morale, soprattutto dato che a volte ti ritrovi isolato.

È quasi inevitabile che a un certo punto sperimenterai periodi difficili quando avvierai la tua attività, ma è fondamentale riuscire a rimanere concentrati e impegnati a raggiungere il successo della tua attività. Come accennato in precedenza, avere una stretta rete di supporto ha svolto un ruolo importante nel mantenere alto il morale.

Quale ritieni sia più importante: il mercato giusto, il prodotto giusto o la squadra giusta?

È difficile sceglierne uno, soprattutto proveniente da un background di marketing in cui la mentalità di avere il mercato giusto è altrettanto importante quanto avere il prodotto giusto è radicata in te.

Direi che questi due vanno di pari passo, poiché l’uno senza l’altro è inutile e sono necessari entrambi per un business di successo. Affinché un’azienda raggiunga il suo vero potenziale, tuttavia, avere il team giusto è fondamentale in quanto consente di aumentare la capacità e ampliare l’offerta.

Quali sono le tue ultime parole per coloro che inseguono il sogno di avvio

Come marketer la prima cosa che direi è assicurarsi che ci sia un posto per il tuo prodotto o servizio all’interno del mercato. Guarda anche cosa differenzia la tua offerta da ciò che è attualmente disponibile e come ciò andrà a beneficio dei tuoi clienti. Stabilire questo ti aiuterà a posizionare la tua offerta in modo più efficace sin dall’inizio.

Ad un livello più personale direi preparatevi ad essere pazienti. Non aspettarti che la tua attività fiorisca fin dal primo giorno e capisci che ci vorrà perseveranza per arrivare dove vuoi essere.

Fidati anche del tuo istinto intestinale. Non tutti i consigli sono buoni consigli!