Benvenuti nella nostra serie di lezioni del fondatore . Questa settimana abbiamo un’intervista esclusiva Jason Ho, fondatore di D8ii Limited , un outsourcing offshore per start-up e PMI. La società offre soluzioni tecnologiche su piattaforme Web e mobili.

Jason rivela come la società ha iniziato e le lezioni apprese dal lancio. Incoraggia i nuovi imprenditori a non aver paura di ridimensionare le vostre attività.

Presentazione di D8

D8ii Limited è una società di outsourcing offshore specializzata in start-up e PMI. Ci concentriamo sulla fornitura di soluzioni tecnologiche su piattaforme Web e mobili, nonché sulla soluzione offshore leader per NodeJS. Forniamo anche permessi di lavoro stranieri e soluzioni strutturate per le aziende tecnologiche che vogliono trasferirsi qui in Thailandia.

Perché e come è stato avviato

Quando sono stato coinvolto nella startup, abbiamo avuto un problema particolare nel trovare effettivamente persone esterne in outsourcing. Pertanto, abbiamo effettivamente esaminato tutti i siti e assunto persone da siti Web come Upwork. Il problema con tutti questi siti Web era che la qualità e gli sviluppatori non erano così grandi. Almeno non hanno soddisfatto le nostre aspettative.

Alla fine, abbiamo pensato che sarebbe stato meglio se assumessimo persone a tempo pieno. Anche se non avevano un set di competenze competitive, li abbiamo addestrati per essere migliori o per raggiungere il livello di qualità che desideriamo.

Da me stesso, notando che se avessi creato qualità e migliore standard di outsourcing, ci sarebbero state più richieste da parte delle aziende per questo tipo di servizio.

Fondamentalmente, D8ii è cresciuto per necessità. Non potevo moltiplicarmi per la quantità di progetti e richieste che avevo allora. Ho dovuto ridimensionarlo assumendo più sviluppatori. Ed è essenzialmente così che abbiamo iniziato.

Quali sono stati i tuoi maggiori fattori di successo?

Una volta Tim Ferris disse: “Costruisci un sistema che puoi scalare”. E questo è stato il mio più grande fattore di successo per me.

All’inizio della mia startup, stavo trascorrendo troppo tempo. È un errore comune per la maggior parte delle persone, ovvero gestire in modo eccessivo o voler sapere tutto o fare tutto perfetto.

Poi, mi sono reso conto che non dovevo fare tutto alla perfezione. Dovevo solo assicurarmi che tutto fosse fatto “bene”. Questa mentalità mi ha permesso di spostare la mia strada per ridimensionare la mia attività, motivo per cui ora stiamo crescendo molto più velocemente. Ero molto conservatore. Ho avuto solo tre sviluppatori per molto tempo. Mi sono bloccato con questi sviluppatori per alcuni mesi fino a quando ho cambiato idea.

Quali sono le maggiori sfide che hai dovuto affrontare per avviare e gestire la società

oppure avvialo e lascialo crescere naturalmente.

Ho valutato i pro e i contro di entrambi per molto tempo. Ironia della sorte, ho avuto un flusso di cassa positivo dal primo giorno della mia startup. Fortunatamente, finora non ho mai avuto un flusso di cassa negativo.

Essere molto modesto sulla mia crescita. Non mi assumevo alcuna responsabilità se non dovevo.

Per molto tempo, le persone lavoravano da remoto o dalla mia stanza. E la mia stanza è diventata una residenza. E dopo una casa a schiera, alla fine divenne un vero ufficio.

Pertanto, la mia più grande sfida è stata la tempistica della necessità di ridimensionare o meno, che è un classico problema comune per molti imprenditori.

Quale ritieni sia più importante: il mercato giusto, il prodotto giusto o la squadra giusta?

Deve essere la squadra giusta, perché ha a che fare con l’esecuzione. Ci sono alcune persone che farebbero una cosa simile a noi. Dipende dall’esecuzione e dal sistema utilizzato in un’azienda.

Se ci fosse solo uno di voi e doveste insegnare a tutta l’azienda tutto ciò che era necessario fare, sarebbe un collo di bottiglia. Provo a rimuovermi il più velocemente possibile dal potenziale collo di bottiglia in modo da poter ridimensionare.

Parole finali per coloro che inseguono il sogno di avvio

Per coloro che inseguono il sogno di avvio, è più facile avere a che fare con qualcosa con cui hai le conoscenze per avviarlo. Ho trascorso molto tempo a fallire in molte aree diverse nelle quali non avevo alcuna conoscenza. Ironia della sorte, quando mi sono reso conto che se dovevo fare una startup nell’IT, era una delle storie di successo che ho – che è stata una sorpresa per me.