Avviare un’attività è difficile. Gestire un nuovo progetto è ugualmente difficile. Molte persone hanno difficoltà a organizzarsi quando collaborano a progetti. E può essere stressante trovare lo strumento giusto per iniziare il tuo progetto.

Il team di Zenkit ha lanciato uno strumento di produttività che ti aiuta a seguire i tuoi dati attraverso l’intero ciclo di vita, dal brainstorming fluido e dalla ricerca fino a un sistema strutturato per un uso collaborativo.

In un’intervista con Martin Welker , CEO e fondatore di Zenkit, ha rivelato perché il suo team ha costruito Zenkit, i suoi maggiori fattori di successo e le sfide che ha dovuto affrontare prima e dopo il lancio.

Presentiamo Zenkit

In Zenkit, immaginiamo un futuro in cui la tecnologia dell’informazione non è qualcosa di cui dobbiamo preoccuparci e gestirla, ma qualcosa di intuitivo, bello e amichevole . Qualcosa di utile, pervasivo e discreto come, diciamo, l’elettricità.

Abbiamo avviato Zenkit come piattaforma di gestione del progetto, task manager, strumento di organizzazione. Ma anche ora, all’inizio, Zenkit è molto più di questo.

È una piattaforma in cui puoi riunire aree molto diverse della tua azienda e della tua vita, per costruire sulle enormi potenziali sinergie tra di loro.

Clienti, documenti, fatture, bug, caratteristiche, lead, risorse, attività, eventi, biglietti. Sono tutti connessi e abbiamo molto da guadagnare dal rafforzare queste connessioni.

Perché e come è iniziato Zenkit

Abbiamo effettivamente avviato Zenkit come piattaforma per la creazione di applicazioni. Ho visto che esisteva un mercato per uno strumento in grado di soddisfare qualsiasi esigenza dell’utente, quindi l’idea originale era che le persone avrebbero creato le proprie app personalizzate senza conoscenze di programmazione avanzate.

Ma poi, un giorno, ho capito che mancava qualcosa. Il generatore di app era semplice, ben progettato ed era potente. È stato anche divertente giocare, ma non ha avuto un impatto sulla mia vita quotidiana.

Da quel giorno in poi, rendere Zenkit parte della vita di tutti i giorni è stato il principio più importante.

Quali sono i tuoi maggiori fattori di successo?

La nostra costante attenzione alla lettura del mercato e al tentativo di capire cosa vogliono le persone dagli strumenti che usano per gestire le loro attività ci aiuta davvero a garantire che Zenkit mantenga la sua promessa di essere “lo spazio di lavoro flessibile che puoi usare per organizzare qualsiasi cosa. ”

In questo modo, il feedback dei nostri primi utenti è stato determinante per il nostro successo. Ci piace davvero ricevere feedback e i primi utenti sono particolarmente importanti da ascoltare, poiché sono all’avanguardia quando si tratta di testare nuovi prodotti nel proprio campo. Spesso hanno una grande conoscenza del settore e possono offrire preziose informazioni sul confronto di altri prodotti.

La chiave non è lasciare che il feedback travolga la visione. Devi rimanere concentrato sulla tua missione principale e lasciarti guidare.

Un altro aspetto del nostro successo è stata la creazione di una rete di utenti, scrittori e professionisti esperti. Uno dei nostri primi utenti ci ha “cacciato” in Product Hunt, che è stato un grande successo per la prima stampa. Da allora ci siamo davvero concentrati sulla costruzione di relazioni con varie pubblicazioni – non possiamo sperare di aiutare le persone a diventare versioni più produttive di se stesse se nessuno sa che esistiamo, giusto?

Quali sono le maggiori sfide che hai dovuto affrontare lanciando e lanciando Zenkit?

Bene, il pivot da un costruttore di app a una piattaforma di gestione / database di progetti ovviamente è stato un po ‘una battuta d’arresto a breve termine. Eravamo quasi pronti a rilasciare prima di cambiare direzione. A lungo termine è stata sicuramente la scelta giusta.

Un’altra sfida è che il nostro team ha tutti sede in Europa e, sebbene sia fantastico che siamo tutti concentrati in un team centrale, rende piuttosto complicata la comunicazione con i clienti e la stampa negli Stati Uniti o in Australia. Significa qualche sera tardi per alcuni membri del nostro team!

Una sfida correlata è che siamo interamente autofinanziati. Un giorno saremo in grado di assumere un team all’estero per gestire tali comunicazioni, ma per ora dobbiamo mantenere il nostro team piccolo e snello in modo da poter incanalare le nostre risorse per migliorare lo stesso Zenkit.

Quale ritieni sia più importante: il mercato giusto, il prodotto giusto o la squadra giusta?

Siamo sicuramente i primi prodotti – tuttavia, senza il mercato e il team dietro di esso, un ottimo prodotto non potrebbe avere successo. Zenkit è un prodotto di tutti e tre.

Come accennato in precedenza, la nostra attenzione sul settore ci ha permesso di costruire un prodotto che colpisca tutte le note giuste e che si adatti perfettamente al mercato o addirittura anticipi le sue esigenze.

Il team che abbiamo creato per creare Zenkit è parte integrante del nostro successo. Zenkit non sarebbe quello che è senza le persone dietro di esso, dando tutto ciò che hanno negli ultimi anni.

Le tue ultime parole per coloro che inseguono il sogno di avvio

Nelle parole del nostro sviluppatore principale: “La chiave è essere appassionata della tua idea. Lo sviluppo è particolarmente divertente ed efficace se hai un obiettivo per cui vale la pena lasciare tutto il resto da parte. “

Trova la tua passione, lascia che ti guidi, ma assicurati di creare qualcosa che ti aiuti o deliziare gli altri nel processo!