Di recente abbiamo avuto la possibilità di intervistare Alain Mevellec, il co-fondatore di myFacture.com . myFacture è un innovativo sistema di fatturazione online rivolto a piccole aziende e liberi professionisti. Con myFacture possono generare fatture con pochi clic. La società è stata fondata nel 2009 e ha sede a La Rochelle.

 

EU-Startups.com: Quando tu o i tuoi partner avete avuto l’idea per myFacture e cosa vi ha assicurato che fosse quello giusto?

 

Alain Mevellec: Avevamo una precedente startup nel mercato BtoC, un sito di incontri, che abbiamo venduto nel 2007. Abbiamo iniziato a pensare a un nuovo servizio e pensavamo che il mercato delle PMI avesse qualche potenziale. Questo mercato è dominato dai produttori di software creati negli anni ottanta. Il modello di Internet può davvero spingere il limite e aprire nuovi modi di lavorare. Era il momento giusto per lanciare un prodotto per le PMI.

 

EU-Startups.com: Come hai finanziato la fase di avvio di myFacture e chi ha investito?

 

Alain Mevellec: Con il mio co-fondatore, Frédéric Coulais, abbiamo investito direttamente per la fase di semina. Siamo usciti con una beta, abbiamo iniziato a monetizzare dopo 6 mesi e poi abbiamo iniziato a cercare nuovi investitori. A dicembre abbiamo raccolto 1 milione di euro con Alto Invest, per supportare i nuovi sviluppi e aumentare le nostre vendite.

 

EU-Startups.com: Guardando indietro: cosa faresti diversamente nella fase di avvio e quali sarebbero stati i principali ostacoli del primo anno?

 

Alain Mevellec: Come abbiamo sperimentato, non avevamo molto da un punto di vista aziendale, ma la codifica iniziale era più lunga di quanto pensassimo. Abbiamo pianificato 6 mesi e ci è voluto un anno e mezzo per avere un prodotto davvero funzionante. Ma ne è valsa la pena!

 

EU-Startups.com : Cosa rende myFacture unica o migliore di altri sistemi di fatturazione online?

 

Alain Mevellec: Siamo più ragazzi web che ragazzi software. Ci concentriamo fortemente sull’ergonomia e sulla facilità d’uso. Il software tradizionale è spesso complesso da padroneggiare. Con myFacture puoi creare e inviare la tua prima fattura in pochi minuti. Le funzionalità avanzate esistono, ma non sopraffanno l’interfaccia.

 

EU-Startups.com: Quali nuove funzionalità di myFacture sono in arrivo nel 2011 e hai in programma di entrare presto in altri mercati all’interno o all’esterno dell’UE?

 

Alain Mevellec: Abbiamo una pipeline molto forte davanti a noi: mobilità (smartphone, tablet), gestione dei progetti, monitoraggio del tempo. Vogliamo costruire una suite completa di moduli prima di diventare internazionali. Ma l’obiettivo finale è quello di adattare la soluzione in diversi mercati europei, in quanto è piuttosto unica e può funzionare ovunque.

 

EU-Startups.com: Quante persone lavorano per myFacture in questo momento e in che modo sostengono la cultura aziendale?

 

Alain Mevellec: Siamo (o lo saremo presto) 10. Abbiamo assunto nuovamente persone della nostra precedente avventura, quindi la cultura aziendale ha continuato ad andare avanti.

 

EU-Startups.com : Dove ti piace vedere la tua attività (myFacture) tra 3 anni?

 

Alain Mevellec: Ci vediamo leader in Francia, con una solida base di utenti, che raccoglie più fondi e diventa internazionale.

 

EU-Startups.com: Cosa faresti per vivere se non avessi avviato un’attività?

 

Alain Mevellec: L’ho sempre fatto, non ho mai avuto un capo. Quindi …

 

EU-Startups.com: Come è stata la tua esperienza con La Rochelle come sede per avviare un’azienda?

 

Alain Mevellec: Lavoriamo in una piccola città sul mare, dove l’atmosfera è molto diversa dalle grandi città. Cerchiamo di evitare lo stress e lavorare in modo più efficiente. La nostra gente è davvero felice di avere un lavoro del genere (probabilmente siamo l’unica startup in città) in buone condizioni. Aiuta davvero.