Al momento abbiamo avuto la possibilità di intervistare Jens Begemann, fondatrice e CEO di Wooga . La società di giochi sociali è stata fondata nel gennaio 2009 e ha sede a Berlino. Con giochi come Brain Buddies, Bubble Island, Monster World e Happy Hospital, la giovane azienda è già tra i primi 7 sviluppatori di giochi Facebook per numero di utenti attivi.

 

EU-Startups.com: Quando tu o il tuo partner avete avuto l’idea di Wooga e cosa vi ha reso sicuri che era quello giusto?

 

Jens Begemann: Sono stato Chief Product Officer di Jamba (alias Jamster; alcuni potrebbero ricordare la suoneria di Crazy Frog) e sono partito nell’estate del 2008 per fondare un’azienda – ma non avevo idea di cosa avrebbe fatto tratta di. Ho quindi viaggiato e parlato con molte persone per ca. 2 mesi e poi ho deciso di fare qualcosa nei giochi casual per il browser. Nelle prossime settimane questo cambiò in giochi sociali e fondammo formalmente wooga nel gennaio 2009.

 

EU-Startups.com: Come hai finanziato la fase di avvio di Wooga?

 

Jens Begemann: Il mio co-fondatore e io abbiamo messo i nostri risparmi in wooga e li abbiamo usati per sviluppare il nostro primo gioco Brain Buddies. Non appena eravamo pronti per il lancio su Facebook nell’estate del 2009, abbiamo ottenuto finanziamenti VC.

 

EU-Startups.com: Quali sono stati i principali ostacoli per il tuo primo anno da imprenditore?

 

Jens Begemann: Trovare le persone migliori e giuste è stata ed è ancora la sfida più importante e più difficile.

 

EU-Startups.com: Guardando indietro, cosa faresti diversamente nella fase di avvio?

 

Jens Begemann: Avrei fatto un gioco agricolo come il nostro primo titolo (questo era pochi mesi prima di FarmVille) … 😉 Ma nessuno avrebbe potuto prevedere quel successo. Siamo molto contenti di ciò che abbiamo realizzato: ora siamo la settima società di social game più grande al mondo.

 

EU-Startups.com: Cosa rende Wooga unico o migliore degli altri servizi là fuori?

 

Jens Begemann: I nostri giochi social sono di altissima qualità con grande attenzione ai dettagli e molte emozioni.

 

EU-Startups.com: Dove ti piace vedere la tua attività (Wooga) tra 3 anni?

 

Jens Begemann: In 10-20 anni vogliamo essere una delle prime 3 società di giochi al mondo. In 3 anni prevediamo di essere tra i primi 2 nei giochi social.

 

EU-Startups.com: Cosa faresti per vivere se non avessi avviato un’attività?

 

Jens Begemann: Probabilmente sarei gestito da una società web che non possiedo o che sarei responsabile per i prodotti di un’azienda Internet più grande. Ma non voglio tornare indietro. Adoro essere un imprenditore.

 

EU-Startups.com: Qual è stata la tua peggior idea imprenditoriale?

 

Jens Begemann: All’inizio del 2001 stavo pianificando di fondare una start-up che innovasse nella ricerca, ma alla fine non l’ho fatto (la bolla è crollata) e andava bene. Probabilmente non avrei avuto alcuna possibilità contro Google.

 

EU-Startups.com: Quali sono i tuoi pensieri sulla scena di avvio all’interno dell’Unione europea: pensi che diventerà mai competitivo rispetto alla scena americana?

 

Jens Begemann: Dovremmo smettere di provare a ricreare la Silicon Valley in Europa, perché la Bay Area è unica. Ma l’Europa è anche unica e diversa da San Francisco: penso che per le start-up con un focus internazionale sia ancora più facile iniziare in Europa poiché la localizzazione è più nel DNA degli europei.