Oggi abbiamo fatto un’intervista con Bernhard Niesner. È co-fondatore e CEO della comunità per l’apprendimento delle lingue busuu.com. Il sito Web può essere utilizzato completamente gratuitamente! Tuttavia, hai la possibilità di pagare una tariffa mensile minima per diventare un membro Premium. Con quell’abbonamento Premium avrai accesso a funzionalità aggiuntive e altro materiale. La startup per l’apprendimento delle lingue ha sede in Spagna (Madrid) ed è stata fondata da Bernhard Niesner e dal suo co-fondatore Adrian Hilti. Se ti stai chiedendo da dove provenga il nome divertente: busuu è una lingua parlata in Camerun – basata su uno studio etnologico condotto negli anni ’80, apparentemente solo otto persone sono in grado di parlare questa lingua.

 

EU-Startups.com: Quando tu o il tuo partner avete avuto l’idea di busuu e cosa vi ha fatto essere sicuri che fosse quello giusto?

 

Bernhard Niesner: Nel 2007, entrambi (Adrian Hilti e io) stavamo facendo un MBA alla IE Business School qui a Madrid. Dato che vivevamo in Spagna, abbiamo dovuto migliorare il nostro spagnolo e ci chiedevamo perché questo processo fosse ancora così complicato, dispendioso in termini di tempo e costoso. Inoltre, in quel momento Facebook stava crescendo rapidamente in Spagna, quindi abbiamo pensato a come utilizzare la tecnologia per migliorare il modo in cui le persone imparano nuove lingue. Pertanto, nell’ambito del nostro progetto finale nell’ambito dell’MBA, abbiamo sviluppato busuu.com, un metodo di apprendimento delle lingue completamente flessibile, divertente e disponibile a un prezzo accessibile.

 

EU-Startups.com: Come hai finanziato la fase di avvio di busuu?

 

Bernhard Niesner: Abbiamo raccolto i primi soldi nel 2008 da “amici e parenti”. Quindi abbiamo effettuato il nostro primo round di finanziamento nel febbraio 2010 con un business angel austriaco.

 

EU-Startups.com: Quali sono stati i principali ostacoli per il tuo primo anno da imprenditore?

 

Bernhard Niesner: Prima di tutto per ottenere le persone giuste a bordo. È molto difficile per una start-up convincere le persone eccellenti ad aderire se non si ha nemmeno un sito Web, un ufficio adeguato e tanto meno una buona reputazione. Ma siamo stati molto fortunati con le nostre scelte di assunzione e i primi dipendenti sono ancora a bordo. In secondo luogo, dovevamo stare molto attenti alle nostre risorse finanziarie poiché eravamo “a corto di stivali” per più di 2 anni. Abbiamo iniziato a monetizzare il nostro sito Web 1 anno dopo il lancio, quindi abbiamo avuto un bel po ‘di tempo senza entrate. Ma questo periodo ci ha anche insegnato a essere molto cauti con le nostre spese e fin dall’inizio avevamo una struttura dei costi molto snella ed efficace.

 

EU-Startups.com: Guardando indietro, cosa faresti diversamente nella fase di avvio?

 

Bernhard Niesner: Ad essere sincero, non cambierei nulla perché anche se ovviamente commettessimo degli errori, ci hanno sempre aiutato a riflettere sulla nostra posizione e a spostarci di nuovo nella giusta direzione. Quindi credo che commettere errori sia una parte essenziale dell’esperienza di avvio.

 

EU-Startups.com: Cosa rende busuu unico o migliore rispetto ad altri servizi là fuori?

 

Bernhard Niesner: busuu.com è completamente flessibile in termini di tempi e luogo per l’apprendimento delle lingue. A differenza delle scuole di lingue tradizionali, i nostri utenti possono studiare quando e da dove vogliono. Inoltre, offriamo lezioni di lingua a soli 9,99 EUR / mese, che è molto più economico di altri metodi di apprendimento delle lingue. Inoltre, il nostro sistema utilizza la nostra tecnologia per rendere “intelligente” il processo di apprendimento: monitoriamo i progressi dell’apprendimento su base individuale e formuliamo raccomandazioni che sono uniche per ogni utente.

 

EU-Startups.com: Dove ti piace vedere la tua attività (busuu.com) tra 3 anni?

 

Bernhard Niesner: busuu.com sarà un riferimento chiave per l’apprendimento delle lingue sia per i consumatori finali che all’interno del segmento istituzionale (aziende, università, scuole ecc.). Offriremo lezioni di lingua per tutte le lingue probabilmente per circa 20+ lingue che coprono ogni sorta di metodologie di apprendimento delle lingue (online, mobile, lezioni dal vivo ecc.).

 

EU-Startups.com: Cosa faresti per vivere se non avessi avviato un’attività?

 

Bernhard Niesner: Probabilmente lavora come consulente facendo turni notturni di fronte a una xls – così simile a quello che sto facendo ora ma almeno ora mi sto divertendo molto mentre lo faccio! 😉

 

EU-Startups.com: Qual è stata la tua peggior idea imprenditoriale?

 

Bernhard Niesner: Istituire una catena alimentare sana in Spagna – probabilmente sarei in bancarotta dopo 6 mesi poiché credo che gli spagnoli rimarranno per sempre nei loro bar di tapas ..

 

EU-Startups.com: Quali sono i tuoi pensieri sulla scena di avvio all’interno dell’Unione europea: pensi che diventerà mai competitivo rispetto alla scena americana?

 

Bernhard Niesner: Credo che la scena delle start-up dell’UE sia già molto competitiva e le start-up di grande successo si sono evolute di recente. Penso piuttosto che il settore del finanziamento nell’UE debba cambiare. I VC europei devono essere più veloci, meno burocratici e più correre rischi nelle start-up delle fasi iniziali al fine di offrire loro le stesse possibilità di start-up simili con la stessa idea negli Stati Uniti.