Nella vivace scena delle startup europee, Porto è alla ricerca di una posizione a tempo pieno. Nel caso in cui non lo sapessi, OPO è il codice aeroportuale per l’aeroporto internazionale di Porto, un volo da una a tre ore da qualsiasi parte dell’Unione europea, abbastanza ben coperto da Ryanair, tra molti altri. Ed è stata l’ispirazione di un gruppo di imprenditori a un’altra impresa. Il suo nome: OPO Startup Week . Siamo andati a incontrarli e capire cosa accadrà dal 24 al 31 maggio.

 

EU-Startups.com: Quando hai avuto l’idea di iniziare la settimana di avvio di OPO e perché?

 

OPO Startup Week: L’idea della OPO Startup Week è nata in un incontro tra alcuni organizzatori. Stavamo parlando della scena di avvio di Porto e Braga e della mancanza di promozione nazionale e internazionale che devono affrontare questi ecosistemi. Quindi, ci siamo resi conto che sarebbe stato molto interessante creare un evento di 8 giorni nel nord del Portogallo che avrebbe celebrato la nostra comunità di startup. Un luogo dove le persone possono trovare Meetup, hackathon, workshop, conferenze, dibattiti, feste, drink e brave persone. Da questa idea originale, OPO Startup Week si è evoluta in oltre 30 eventi in 5 città che sono possibili solo con l’aiuto di oltre 60 persone e organizzazioni.

 

EU-Startups.com : Quali sono gli obiettivi principali che hai per questo evento?

 

OPO Startup Week: Soprattutto, vogliamo riunire la comunità, rafforzare i legami nella comunità di startup OPO e promuoverne la crescita invitando nuove persone e idee a unirsi. Come sottoprodotto, vogliamo che le persone sentano parlare delle migliori startup della regione, sia a livello nazionale che internazionale.

 

EU-Startups.com: Quali eventi vorresti sottolineare per i nostri lettori?

 

OPO Startup Week: Abbiamo eventi per tutti i gusti e obiettivi. Alcuni esempi:

 

  • Pranzo fisso di usabilità: un evento per ottenere un feedback onesto immediato su quanto siano facili da usare i tuoi prodotti. Dopo c’è un pranzo gratuito, ma solo per i tester …
  •  

  • Braga Startup Tour: gli studenti dell’Università di Minho visiteranno le startup per conoscere e sperimentare la loro realtà. I fondatori condivideranno le loro esperienze, successi e difficoltà e presenteranno la loro attività.
  •  

  • Padawan Capital – Una guida dei fondatori alla raccolta fondi: una serata di colloqui, panel e conversazioni personali sulle strategie di raccolta fondi con investitori e imprenditori portoghesi. I relatori condivideranno storie vere su aumenti di capitale di successo (e meno che di successo), migliori pratiche del settore, idee sbagliate comuni, tendenze in evoluzione e altri apprendimenti essenziali sul campo.
  •  

  • Pitch Fix Night: prova il tuo pitch e ottieni feedback peer-to-peer.
  •  

  • Summit PUB: unisciti alle principali startup, investitori, community builder di Porto e altro per una serata di drink, chat e networking.
  •  

EU-Startups.com: Oltre ai molti eccellenti oratori inglesi qui, cosa rende Porto diverso o migliore rispetto ad altre città per sviluppare una comunità Startup?

 

OPO Startup Week: Porto è un posto economico in cui vivere, con il bel tempo, una grande università molto coinvolta nella scena delle startup e una comunità che sta crescendo e sta diventando sempre più solidale.

 

EU-Startups.com: Cosa pensi che manchi a Porto per diventare una comunità di avvio a livello europeo?

 

OPO Startup Week: Porto non ha ancora una forte cultura degli investimenti. Mentre Porto ha la più grande associazione di Business Angels nel paese, è molto difficile trovare una corrispondenza tra ciò che gli investitori stanno cercando e gli imprenditori sono in grado di offrire. Questa situazione sta migliorando ma è ancora tutt’altro che ideale.

 

Sembra che sia ancora necessario molto lavoro. Proprio la scorsa settimana qualcuno mi ha detto “Porto è un posto dove è possibile acquistare una Startup con un prodotto in beta al prezzo di assumere una squadra a casa per un mese”. Immagino che dovremo verificarlo alla OPO Startup Week, presentandosi o aiutando crowdfund nella promozione.