Come trovare finanziamenti per startup

Hai questa brillante idea e hai preparato tutto per il giorno del lancio della più grande, più cattiva e più innovativa startup mai esistita. Forse hai scelto il giusto modello di business, hai definito un business plan con un co-fondatore e hai disegnato una piramide di obiettivi per tracciare i tuoi primi obiettivi.

Ma c’è un grande intoppo: la tua brillante idea di business non ha finanziamenti.

Devi imparare come ottenere finanziamenti per la tua startup. Non solo: non hai nemmeno la minima idea di dove cominciare. Sembra che ogni imprenditore di cui si sente parlare abbia qualche tipo di connessione, qualche amico di un amico o il tipo di rete imprenditoriale che offre l’opportunità di gironzolare in un ascensore con un investitore hotshot. Ma non tutti noi hanno la possibilità di entrare a far parte di quelle community di angels e investors, non subito almeno.

Come trovare finanziamenti per una startup?

Quindi cosa fa il resto di noi? Sogni distrutti? Rassegnati per sempre ad un lavoro aziendale? Non arrenderti ancora!

La mancanza di finanziamenti è un problema serio per molti imprenditori, ed è una delle ragioni principali per cui molte aziende non sono mai decollate. Un sacco di aspiranti imprenditori hanno la spinta e la passione, ma non gli Euro (o i Dollari) e il senso di trasformarli in realtà.

In realtà questa è una delle sfide più comuni in cui si imbattono le persone nella comunità di StartuPlus. Quando abbiamo chiesto ai lettori in che fase si trovano come imprenditori, molti di loro dicono di aver bisogno di finanziamenti per una startup o di portare le cose al livello successivo. Quindi non sei solo, o sola!

E chiaramente alcuni imprenditori vengono finanziati. Dopo tutto, questa è l’età d’oro dell’imprenditoria! Quindi come fanno, comunque? Questa guida ti rivelerà 6 modi per far sì che la tua startup sia finanziata .

Se non hai idea di dove cominciare, ed hai sempre voluto vedere un chiaro menu di opzioni di finanziamento là fuori in questo magico mondo moderno di startup, questa guida è per te.

Le categorie di base di finanziamento

Esistono due modelli di finanziamento per una startup esistente: quella che ti costa equity (quote societarie) e quella che ti costa debito (denaro sonante). C’è un terzo, sovvenzioni e regali, ma questo è meno comune per le imprese in cerca di profitto.

Sovvenzioni

Le sovvenzioni sono molto più comuni per gli sforzi come enti di beneficenza, organizzazioni non profit o imprese sociali. Non essere invidioso, però, anche per quelle entità, è difficile lavorare con un grantmaker e spesso i fondi vengono assegnati con severi requisiti e supervisione. Per quanto riguarda i regali, beh, ecco speriamo che un sacco di soldi ti possano piovere in dono!

Debito

Il debito, una forma di finanziamento a cui molti di noi hanno familiarità, purtroppo è il denaro che sei obbligato a restituire con gli interessi per un periodo di tempo concordato. Questo può essere sotto forma di un prestito bancario o semplicemente accumulare un sacco di soldi sulle carte di credito. Quest’ultimo è probabilmente il modo più semplice e veloce per spaventare un po ‘di soldi, ma c’è un motivo: è una cattiva idea!

Le tariffe sono di solito terribili e se non si ha un sacco di flusso di cassa, si può finire con questo onere per anni. I prestiti alle piccole imprese sono una via tradizionale per il finanziamento , ma sono spesso limitati a persone con flussi di cassa esistenti o qualche tipo di garanzia da sostenere.

Equity

Equity, d’altra parte, significa quote di proprietà del vostro business offerte al valore di mercato in cambio di denaro. Questo è ciò che gli investitori normalmente affronteranno. Chiaramente, per offrire quote a un investitore, è necessario avere un certo valore percepito o una “proof of concept” per infondere fiducia.

Gli imprenditori tendono a voler ridurre la quantità di azioni che danno via, perché questo significa minori profitti per loro in futuro. Questo può anche essere rischioso, perché se viene venduto più della metà del capitale netto di un’azienda, ciò significa una potenziale perdita di controllo. 

Ora, come scegliere tra ,le varie soluzioni di finanziamento offerte alle startup?

6 modi per finanziare una startup

Ottieni l’accesso immediato alla nostra guida gratuita su come avviare un business online redditizio da zero.
Sei modi per finanziare i terreni per la tua startup:

1. Bootstrap il più a lungo possibile

Sappiamo che non è quello che volevi sentire, né è abbastanza chiaro lo scopo di questo articolo. Tecnicamente, questa non è davvero una fonte di finanziamento. Bootstrap significa che stai pagando da solo con i tuoi sudati guadagni, riducendo al minimo le spese in modo da poter ancora coprire le bollette.

Ma questa dura medicina è ciò che devi accettare quando si tratta di finanziamenti: sarà molte volte più difficile convincere qualcuno, chiunque, a dare una possibilità con i propri soldi alla propria idea se non si è fatto lo stesso prima. 

Ciò significa lavorare sul tuo progetto senza pausa, autofinanziarlo il più possibile e tenere le spese basse per consentire un lancio in autonomia, almeno nella fase alpha e nella fase beta. Oppure, ciò potrebbe significare risparmiare abbastanza denaro in modo da poter avere alcuni mesi di pista, creando le basi per la tua idea prima di cercare finanziamenti esterni.

Un sacco di gente opta per startup bootstrap, e per una buona ragione. In effetti, StartuPlus era un’attività commerciale avviata dal nostro CEO, che ha funzionato alla luce dei primi tempi e gradualmente ha aumentato l’attività nel tempo. Questo può essere estremamente gratificante, come costruire qualcosa a mani nude. Ed è fantastico per gli imprenditori principianti, perché dimostra che puoi growth-hackerare il tuo settore, rendendo più facile lo sbarco dei fondi mentre lanci le attività future.

Questo non vuol dire che non puoi cercare finanziamenti dopo aver effettuato il bootstrap. Come Chris Strode di Invoice2go ha detto una volta:

Quello che direi … a tutti gli altri imprenditori là fuori, è quello di avviare la tua startup il più a lungo possibile. I fondatori sono spesso desiderosi di raccogliere fondi e portare le loro attività al livello successivo, ma se si può costruire un business redditizio da soli, sarete in una posizione migliore per avere una conversazione favorevole con VC quando sarà il momento giusto. Concentrati sull’ottenere il tuo prodotto esattamente dove lo vuoi per i tuoi utenti e farlo crescere da lì.

Questo metodo è vantaggioso in quanto ti consente di far crescere un pubblico e una base di utenti che valideranno l’idea di business e, possibilmente, genereranno le prime entrate o profitti prima di cercare ulteriori finanziamenti. E, naturalmente, puoi mantenere tutto il capitale.

2. La tua famiglia ed i tuoi amici

Un ottimo consiglio aziendale è quello di iniziare con la tua cerchia ristretta e ramificarti quando si tratta di vendere la tua attività. Cosa significa questo? Inizia a cercare finanziamenti per il tuo business da familiari e amici.

Lo sappiamo, questo potrebbe metterti i brividi. E a seconda delle tue relazioni con certi amici e familiari, non è chiaramente un’opzione sempre praticabile. Ma la cosa importante qui è fare un bilancio della tua rete di supporto esistente. Così spesso gli imprenditori cercano di costruire qualcosa di completamente nuovo, come se dovessero inventare il successo nel vuoto. Quando il fatto è che molti di noi hanno una vita di connessioni intorno a noi, molti dei quali potrebbero benissimo avere una grande fiducia in noi, e potrebbero anche far parte del nostro target di riferimento.

Anche se queste persone potrebbero non avere più euro per lanciare la tua strada, i soldi con cui sono in grado di supportarti possono avere molti vantaggi:

  • Chi è vicino a te ha maggiori probabilità di cogliere in buona fede te e la tua idea e di prestarti denaro a un basso tasso di interesse o addirittura nessun tasso di interesse, o può chiedere un importo inferiore di equity.
  • Il denaro proveniente da persone che conosci ti rende molto più impegnato per il successo e offre un buon ritorno per i loro soldi.
  • C’è una migliore possibilità che i tuoi amici e la tua famiglia rimangano a distanza di supporto invece di respirarti sul collo come potrebbero fare alcuni investitori.

La cosa da ricordare qui è che non stai cercando una dispensa. Piuttosto, è una sorta di partnership con una persona con la stessa mentalità con cui hai una connessione esistente. Se quella persona o più persone credono veramente in te e nella tua attività, saranno entusiasti di salire a bordo e non potresti chiedere un sostenitore migliore di quello. E se usassero da soli il tuo prodotto o servizio, hai anche un potenziale mercato di prova e uno dei primi ad adottarlo in un’unica soluzione.

Alla fine della giornata, però, questa è una decisione molto personale che deve essere presa molto sul serio. Alcune delle migliori startup del mondo sono il risultato di amicizie, così come alcuni disastri classici. Procedere con cautela.

Ma se il problema è che sei semplicemente imbarazzato a chiedere a parenti e amici di sostenere la tua startup, allora forse è il momento di ripensare alla tua idea di business. Se sei timido nel frequentare persone che ti conoscono e ti amano, allora non sarà più facile avvicinarsi agli investitori.

Ottieni l’accesso immediato alla nostra guida gratuita su come avviare un business online redditizio da zero.

3. Piattaforme di crowdfunding

Il crowdfunding è diventato rapidamente un modo preminente per gli imprenditori di far finanziare le loro startup. Da quando piattaforme come Kickstarter e Indiegogo sono entrate in scena, hanno aperto praticamente infinite possibilità per le aziende di iniziare.

Per farla breve, il crowdfunding consiste nel far sì che un grande gruppo di persone sostenga la propria azienda con somme di denaro relativamente piccole. Questi sostenitori non avranno sempre voce in capitolo su come viene gestita la tua attività, a seconda della piattaforma, e condividono collettivamente un rischio relativamente piccolo ciascuno, perché insieme desiderano entusiasticamente che il progetto in questione esista.

Anche investitori veterani come la star di Shark Tank, Barbara Corcoran, hanno detto di essere stati molto ispirati dal potenziale del crowdfunding:

L’accesso al capitale non è presso la tua banca locale, è online. Direi che almeno il 40% di tutti gli imprenditori che abbiamo incontrato su Shark Tank aveva già raccolto molti soldi online attraverso il crowdfunding. Puoi insegnare a te come. Analizza le campagne di successo. Scopri cosa funziona.

Invece di ricreare la ruota qui, dai un’occhiata al nostro post sul tema, oppure recupera il nostro eBook completo.

Il crowdfunding è un ottimo modo per ottenere un primo finanziamento, ma non è per i deboli di cuore. È sia arte che scienza, e ora che è una pratica così diffusa, ci vuole un po ‘di lavoro reale e persino un suo investimento per costruire ed eseguire una campagna di successo.

4. Bando di finanziamento pubblico o prestito

Questo è un modo spesso trascurato per ottenere la tua startup finanziata. Molte persone non sanno che il loro governo sta probabilmente offrendo prestiti convenienti o sovvenzioni a fondo perduto per gli aspiranti imprenditori in mezzo a loro. Poiché le nuove imprese sono una grande fonte di crescita economica nelle economie industrializzate, i governi hanno nel loro miglior interesse sostenere le persone che cercano di lanciare la loro impresa sul mercato.

Se sei giovane (ad esempio, di età inferiore a 35 anni) o se crei una nuova attività in particolare in ambito scientifico o tecnologico, avrai una buona opportunità di ottenere finanziamenti. Inoltre, i governi a vari livelli tendono ad avere i loro prestiti individuali disponibili.

Basta cercare la parola chiave “sovvenzioni all’imprenditorialità” o “prestiti per l’imprenditorialità” oltre al nome della propria città / provincia / nazione, quindi affrontare le prossime sfide dell’applicazione.

5. Acceleratori

Ora stiamo entrando nella corsia di sorpasso. Se stai cercando molto più di un semplice finanziamento in denaro sulla tua strada, gli acceleratori sono una grande opzione da considerare.

Gli acceleratori si concentrano sul potenziamento della crescita del business nella fase iniziale fornendo programmi brevi (di solito 2-4 mesi). Vi faranno domande, distribuiranno finanziamenti a coloro che superano la selezione in cambio di quote, e in genere accolgono voi, i vostri affari e il vostro piccolo team (se ne avete uno) nel loro programma.

Il programma sarà spesso caratterizzato da una seducente miscela di tutoraggio e spazio ufficio. Questi programmi sono di solito estenuanti, ma se stai cercando di accelerare una fase della crescita del tuo business, questi sono l’opzione migliore. Uno dei fattori determinanti è il loro periodo di tempo a breve termine (gli incubatori, al contrario, tendono a durare alcuni anni), spesso culminando in una grande sessione di presentazione, o “giorno della dimostrazione”.

Questi acceleratori tendono anche a presentare le startup con grandi opportunità di connettersi con altre startup e mentors nel mondo degli affari. In effetti, vale la pena notare che gli acceleratori sono spesso molto più concentrati sullo sviluppo degli imprenditori o dei gruppi fondatori stessi che sull’idea di un’azienda.

Le candidature per gli acceleratori tendono ad essere molto competitive, specialmente per gli acceleratori “d’élite” come TechStars e Y Combinator. Questi due accettano solo tra l’1% e il 3% dei loro candidati.

Ma in realtà ce ne sono alcuni, qualcosa come 200, e altri iniziano sempre. La maggior parte dei migliori acceleratori ha sede in California, tra cui Alchemist, AngelPad e 500 Startup. Ma non tutti, e TechStars esegue in realtà 20 programmi in tutto il paese. A volte sono ampi, altri sono focalizzati sul settore. 

Per vedere l’ultima valutazione del panorama dell’acceleratore di avvio, controlla le classifiche di questo progetto di ricerca.

6. Investitori

Prima di immergerci nella complessità di come operano, diamo un’occhiata alla definizione di base di un investitore.

Un investitore è una persona (o un gruppo di persone) solitamente facoltosa che ha il controllo su un pool di attività, che investe denaro in un progetto in cambio di azioni: il che significa che non è un attore neutrale nella propria attività. Gli investitori si aspetteranno che si utilizzi il denaro in modo oculato e saggio, come ad esempio per espandere le quote di mercato attraverso il marketing, e non sprecare fondi per spese inutili. In secondo luogo, gli investitori per definizione si aspettano un ritorno sui loro investimenti (ROI) entro un certo periodo: questo rendimento è spesso un rendimento di 10 volte entro 5 anni. Questo di solito si verifica quando la tua startup o la tua impresa viene quotata o viene venduta.

Queste aspettative possono rendere difficile e stressante trattare con gli investitori. L’enfasi sarà spesso posta sulla crescita, e la pressione per espandere la tua attività aziendale verrà dal di fuori di te e del tuo team. Tuttavia, proprio come con il bootstrap, ci sono imprenditori che giurano aumentando il capitale. Come Ankur Nagpal, co-fondatore di Teachable ha detto

“Sono sempre molto impressionato dalle startup bootstrap, ma sento che le startup finanziate subiscono un brutto colpo a causa del modo in cui i fondi hanno funzionato. In passato, la gente pensava: “Perché vorresti raccogliere fondi e perdere il controllo?” Ma se guardi i term sheet disponibili in questo momento, non mollerai mai il controllo. Non abbiamo mai rinunciato a nessun diritto operativo per alcun investitore. È il meglio di entrambi i mondi. Abbiamo il capitale per fare errori, perché alla fine è questo il valore del capitale, ma controlliamo ancora il nostro destino “.

Inoltre, se stai cercando di far crescere un grande business, accettare l’investimento è di solito l’unica opzione, c’è una serie di imprenditori per i quali è l’unica strada da percorrere e le aziende che crescono grandi e veloci di solito possono farlo solo accettando un’iniezione di denaro per gli investitori. 

Ora sui tipi di investitori. Si dividono in tre gruppi principali: investitori personali, venture e angel .

Investitori personali

Gli investitori personali sono in genere sotto forma di amici e familiari, come descritto sopra.

Venture Capitalist

Venture Investors, o Venture Capitalist , di solito si presentano sotto forma di investitori esperti che cercano di ottenere grandi profitti investendo in idee imprenditoriali. Diversamente da un prestito (prestito che un destinatario è legalmente obbligato a rimborsare) un VC accetta una certa quantità di rischio che l’investimento non sia ripagato, nella speranza che alcuni dei suoi investimenti siano ripagati con multipli della somma iniziale. Sebbene ci sia accettazione del rischio, sono molto selettivi su chi supportano.

Raramente saranno interessati a versare denaro in un’idea nuova / non dimostrata, e richiederanno un track record e un certo valore dimostrabile prima di investire denaro in un’attività imprenditoriale. I venture capitalist non si occupano di 100 o 1.000 Euro, stiamo parlando di milioni di Euro investiti. Se sei appena agli inizi, un VC non è probabilmente la razza di investitori che dovresti cercare.

Angel Investors

Angel Investors sono gli investitori che starai cercando se sei un giovane e fiorente business. Si tratta di investitori che stanno cercando di fornire importi relativamente piccoli (decine di migliaia o centinaia di migliaia di Euro di solito) in aziende, in genere in cambio di quote, e spesso tollerano altre forme di crescita oltre alle entrate.

Sono spesso altri imprenditori che hanno una ricchezza propria, al contrario di enormi fondi comuni di investimento, e stanno cercando di finanziare persone o aziende nelle quali credono nelle prime fasi della loro crescita. A volte colmano il divario tra amici e sostegno familiare e forme più ampie di investimento come il capitale di rischio.

Al contrario dei capitalisti Venture, gli angel investors potrebbero non richiedere una partecipazione parziale dell’azienda, bensì una percentuale di rendimento sul proprio investimento. Ma, come per i venture capitalist, ci saranno situazioni in cui gli investitori angel richiedono decisioni sulla proprietà e sulla gestione nella tua azienda. I posti dove trovare gli angles includono business contest, hackaton, e siti web.

Ottieni l’accesso immediato alla nostra guida gratuita su come avviare un business online redditizio da zero

Conclusione

In conclusione, ci sono molti modi per ottenere finanziamenti per una startup, e molti di questi variano in base al livello di esperienza e al track record. Per i primi imprenditori, noi di StartuPlus siamo grandi fan del bootstrap il più a lungo possibile, come attestano molti degli imprenditori che StartuPlus ha messo in evidenza. Tuttavia, quando quell’opzione non è più possibile o diventa un ostacolo alla crescita, ci sono diverse grandi opzioni da selezionare. Se cerchi supporto contattaci!

Buona fortuna e felice finanziamento!

I migliori libri per il tuo business!

Scopri le risorse più utili che abbiamo selezionato per la tua Startup!

Studiare i casi di successo come i fallimenti è importante per sviluppare la propria cultura del business: fare impresa significa innanzitutto selezionare un percorso di crescita.

Qui trovi solo i migliori approfondimenti!

Web Development

Duis egestas aliquet aliquet. Maecenas erat eros, fringilla et leo eget, viverra pretium nulla.

Web Development

Duis egestas aliquet aliquet. Maecenas erat eros, fringilla et leo eget, viverra pretium nulla.

Web Development

Duis egestas aliquet aliquet. Maecenas erat eros, fringilla et leo eget, viverra pretium nulla.

Web Development

Duis egestas aliquet aliquet. Maecenas erat eros, fringilla et leo eget, viverra pretium nulla.

Web Development

Duis egestas aliquet aliquet. Maecenas erat eros, fringilla et leo eget, viverra pretium nulla.

Web Development

Duis egestas aliquet aliquet. Maecenas erat eros, fringilla et leo eget, viverra pretium nulla.

SCARICA L’EBOOK GRATUITO!

Stiamo per inviarti uno degli strumenti più utili per pianificare il successo della tua Startup:
noi siamo pronti a mettere il turbo, e tu?

Scopri le ultime novità sulle startup e sulle imprese!

Puoi trovare ogni aggiornamento sul nostro blog: qui parliamo di eventi, opportunità, fallimenti e successi…
Il mondo del business è sempre busy!

%

Startup finanziate

%

Bilancio attivo in 12 mesi

%

Exit sopra i 100k€

%

Clienti soddisfatti

Guide

Scopri le nostre guide sempre aggiornate per gestire con efficacia il tuo business e la tua startup sul mercato.

Bandi

Consulta i bandi per startup e per l’avviamento di business con il supporto di privati, finanziamenti italiani e fondi europei.

Protagonisti

I protagonisti del mondo del business ti offriranno spunti per possibili collaborazioni e per idee di business sempre nuove.

Risorse

Trova le migliori risorse raccolte per te, studia subito le soluzioni più adatte per sviluppare la tua startup e scalare!