Cosa significa Startup?

Esistono diverse definizioni di “startup” (o “start up”, o anche “start-up”) e vogliamo sottolinearne alcuni punti che ogni definizione condivide con le altre: sicuramente il termine start up oggi indica una molteplicità di imprese di ogni settore. Ecco perché è così importante capire cosa significa “startup”.

definizione del termine “start up”

Proponiamo quindi la seguente definizione: una “startup” è una qualsiasi nuova impresa sotto forma di organizzazione temporanea o società di capitali in cerca di un business model e di soluzioni organizzative e strategiche che siano scalabili velocemente nel mercato in cui opera. Inizialmente il termine veniva usato unicamente nel settore terziario avanzato. Queste società sono spesso gestite partendo dalla creazione di un Minimum Viable Product (MVP) con un approccio di tipo Lean Startup. Di solito le start-up attraggono inizialmente capitali da investitori privati early stage (angel, investitori) e sono supportate da apposite strutture (incubatori) per poi procedere una volta maturato il business model ad una eventuale quotazione sui mercati finanziari o alla cessione di quote societarie.

In origine il termine “startup” significava attività di recente costituzione con un prodotto molto tecnologico e all’avanguardia nel settore dell’information technology. Successivamente ha preso ad includere anche altri campi di applicazione e settori economici.

Come si riconosce una startup

Come si riconosce uno startupper? Le caratteristiche di una start-up sono 4:

  1. la temporaneità: lo stato di start up è tecnicamente iniziale (si parla di startup nei primi 3 anni di vita dell’impresa)
  2. il metodo del trial and error: si sperimenta il modello di business e la strategia, detto anche A/B testing
  3. scalabilità: il modello di business deve essere scalabile e ripetibile
  4. rischio: le start up solitamente presentano un tasso di rischio molto alto rispetto a quelle già consolidate sul mercato, rischio che esalta sia le prospettive di guadagno sia la possibilità di perdite

Che tipo di startup esistono

Le start up possono appartenere a 3 diverse categorie:

  1. Newco: significa “nuova società” (dalle prime lettere di “new” e “company” in inglese) e risulta da tutte tutte le operazioni ancora redditizie di una o più aziende madri, mentre la newco viene costituita come indipendente
  2. Spin-off: quando un ramo aziendale viene trasformato in un’azienda a sè stante e la proprietà di questo tipo di start up a volte rimane all’azienda madre mentre altre volte viene venduta ad altri investitori per accumulare finanze da investire in altri progetti.
  3. Startup autentica: la start up come impresa neo costituita, specialmente se possiede caratteristiche precise che la configurano come startup innovativa e che quindi gode di vantaggi e agevolazioni per finanziamenti e supporti di varia natura basati sulla legge 221/2012 di conversione del Dl 179/2012 “Decreto Crescita 2.0” che nella sezione IX parla di un nuovo tipo di “impresa”: la startup innovativa.

Cosa significa startup innovativa

Una start up innovativa è un’impresa con 5 caratteristiche ben precise:

  1. Nazionalità e oggetto. Le startup innovative sono società di capitali costituite, anche in forma cooperativa, in Italia o in un altro Paese dell’UE, che abbiano però una sede produttiva o una filiale in Italia e come oggetto sociale esclusivo o prevalente: lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico.
  2. 60 Mesi. Le startup innovative devono essere state costituite da non più di 60 mesi dalla data di presentazione della domanda: dopo 5 anni pertanto non si è più una startup innovativa (ma si può accedere al registro delle PMI innovative).
  3. Fatturato. La startup innovativa, a partire dal secondo anno di attività come tale, non deve superare un totale di valore della produzione annua pari a 5 mln € (e deve risultare dall’ultimo bilancio approvato entro 6 mesi dalla chiusura dell’esercizio).
  4. Utili. La startup innovativa non distribuisce e non ha distribuito utili.
  5. Nascita. La startup innovativa non nasce da fusione, scissione societaria o a seguito di cessione di azienda o di ramo di azienda.

Ricerca, Team e Brevetti

E’ inoltre indispensabile che l’innovazione della startup sia identificata da almeno 1 di questi 3 elementi:

  1. Ricerca. Le spese in ricerca e sviluppo sono uguali o superiori al 15% del maggiore valore fra costo e valore totale della produzione della startup innovativa. Da questa categoria di spese, sono escluse quelle per l’acquisto e la locazione di beni immobili mentre sono da considerarsi tali le spese legate allo sviluppo precompetitivo e competitivo (per esempio, sperimentazione, prototipazione e sviluppo del business plan), quelle relative ai servizi di incubazione forniti da incubatori certificati, i costi lordi di personale interno e consulenti, le spese legali sulla proprietà intellettuale.
  2. Team. Il team è formato per almeno 1/3 da dottori di ricerca o dottorandi di università italiane o straniere, oppure laureati che, da almeno tre anni, sono impegnati in attività di ricerca certificata presso istituti di ricerca pubblici o privati con sede in Italia o all’estero; oppure per almeno 2/3 da soci o collaboratori che hanno conseguito una laurea magistrale.
  3. Brevetti. La startup è titolare, depositaria o licenziataria di un brevetto registrato (privativa industriale) oppure titolare dei diritti relativi ad un “programma per elaboratore originario” (software) registrato presso il Registro pubblico speciale per i programmi per elaboratore (SIAE), che siano direttamente connessi all’oggetto sociale e all’attività d’impresa.

Hai trovato le informazioni che cercavi o vuoi approfondire 6 ragioni per aprire una startup innovativa?

I migliori libri per il tuo business!

Scopri le risorse più utili che abbiamo selezionato per la tua Startup!

Studiare i casi di successo come i fallimenti è importante per sviluppare la propria cultura del business: fare impresa significa innanzitutto selezionare un percorso di crescita.

Qui trovi solo i migliori approfondimenti!

Web Development

Duis egestas aliquet aliquet. Maecenas erat eros, fringilla et leo eget, viverra pretium nulla.

Web Development

Duis egestas aliquet aliquet. Maecenas erat eros, fringilla et leo eget, viverra pretium nulla.

Web Development

Duis egestas aliquet aliquet. Maecenas erat eros, fringilla et leo eget, viverra pretium nulla.

Web Development

Duis egestas aliquet aliquet. Maecenas erat eros, fringilla et leo eget, viverra pretium nulla.

Web Development

Duis egestas aliquet aliquet. Maecenas erat eros, fringilla et leo eget, viverra pretium nulla.

Web Development

Duis egestas aliquet aliquet. Maecenas erat eros, fringilla et leo eget, viverra pretium nulla.

SCARICA L’EBOOK GRATUITO!

Stiamo per inviarti uno degli strumenti più utili per pianificare il successo della tua Startup:
noi siamo pronti a mettere il turbo, e tu?

Scopri le ultime novità sulle startup e sulle imprese!

Puoi trovare ogni aggiornamento sul nostro blog: qui parliamo di eventi, opportunità, fallimenti e successi…
Il mondo del business è sempre busy!

%

Startup finanziate

%

Bilancio attivo in 12 mesi

%

Exit sopra i 100k€

%

Clienti soddisfatti

Guide

Scopri le nostre guide sempre aggiornate per gestire con efficacia il tuo business e la tua startup sul mercato.

Bandi

Consulta i bandi per startup e per l’avviamento di business con il supporto di privati, finanziamenti italiani e fondi europei.

Protagonisti

I protagonisti del mondo del business ti offriranno spunti per possibili collaborazioni e per idee di business sempre nuove.

Risorse

Trova le migliori risorse raccolte per te, studia subito le soluzioni più adatte per sviluppare la tua startup e scalare!